Il Blog del Leprechaun

Tieniti aggiornato sui contenuti del Blog del Leprechaun con i Feed RSS

Zoom: Ctrl+ Ctrl-  + -


Questo sito non usa cookies. Potrebbero usarli i siti utilizzati per il conteggio visite e per la ricerca in questo sito.
Verificate sui relativi siti (Addfreestats, Freefind) la situazione, se vi interessa.

Parole:

Fiscale :: Competitività :: Liberalizzazione :: Sovranità&Fiducia
Depressione :: Debito :: Rigore & co.  Lochescion&FunnyEngrish Mister Euro :: Rating&outlook :: Correlazione :: Meritocrazia

-----

Letture consigliate:

L'insolente redditività delle banche americane e la confessione tardiva di Deutsche Bank. 24/07/2013

Dipendenti e pensionati greci hanno pagato il prezzo più alto della recessione. 24/07/2013.

Unione Europea: Arroganza fuori luogo. 15/07/2013

Un sorriso con denti d'acciaio.  05/07/2013

Que reste-t-il de la démocratie dans l'Union européenne? 15/06/2013

Quello che "Alternative für Deutschland" non puo' dire. 28/05/2013

L'esperimento europeo è fallito. 16/04/2013

L'Euro è destinato a un inevitabile tracollo. 16/04/2013

Come ci hanno deindustrializzato. 29/04/2013

Ultimi post:

Il più letto: Il debito pubblico italiano, da dove viene fuori?


Sintesi del discorso di apertura della campagna presidenziale francese di Hollande, candidato socialista, a Bourget
22/01/2012

Da due articoli su LeMonde di domenica 22 gennaio 2012:

Qui l'integrale del discorso (in francese, 27/01/2012)

  • Economia, finanza, debito, tasse

Presiedere la Repubblica significa rifiutare che tutto provenga da un uomo solo, da un solo ragionamento, da un solo partito che rischia di diventare un clan. … Presiedere la Repubblica significa accettare di condividere il potere di nomina delle funzioni più elevate, (…) non è nominare il presidente o i presidenti delle reti televisioni o delle radio del servi zio pubblico, (…) è garantire l'indipendenza della giustizia evitando ogni intervento del potere negli affari, proteggendo la libertà di stampa, e proteggendo le sue fonti di informazione. Presiedere la Repubblica significa essere senza pietà contro la corruzione”.

"Il mio vero avversario è il mondo della finanza". "Non si candiderà mai, e non sarà dunque mai eletto. Ma nonostante questo, governa".

  • Separazione delle attività creditizie da quelle speculative nelle Banche: regolamentazione dei bonus.

"I prodotti finanziari senza nessun nesso con i bisogno dell'economia reale saranno semplicemente e puramente vietati."

Una "vera" tassa su "tutte le transazioni finanziarie", "con coloro che in Europa la mogliano mettere in vigore assieme a noi"

  • Una "agenzie pubblica di valutazione a livello europeo"

  • "Creazione di un contributo ecologico alle frontiere dell'Europa"

Ricorda il suo impegno "perché il nucleare sia ridotto al 50 % entro il 2025". "Abbiamo bisogno di un'industria nucleare forte, che inventa le tecnologie e il progresso di domani. Abbiamo anche bisogno di un piano per le energie rinnovabili, un piano di risparmio energetico"

  • Creazione di una banca pubblica d'investimento per reindustrializzare la Francia.

  • Creazione di un libretto di risparmio "i cui proventi saranno completamente rivolti verso lo sviluppo delle PMI".

  • Uno scaglione tributario supplementare al "45 % di aliquota sul reddito per coloro che guadagnano più di 150 000 euro" l'anno.

  • Risanamento delle finanze pubbliche. François Hollande ha annunciato che ristabilirà  “l'equilibrio di bilancio alla fine del mandato", sopprimendo "le nicchie accordate alle famiglie più agiate e alle grandi imprese". "Il numero di funzionari non aumenterà. Si metterà fine alla regola cieca del non rimpiazzo di un funzionario su due che vanno in pensione", queste le sue intenzioni.

  • Sociétà, laicità, parità, sicurezza, affitti, pensioni

  • Stabilire il diritto di voto per gli stranieri nelle elezioni locali.

  • Inserire la legge del 1905 sulla laicità "in Costituzione" perché la laicità è "un valore che libera e protegge" dai "comunitarismi"

  • Soppressione delle esenzioni tributarie per le imprese che non rispettano le regole di parità salariale fra uomini e donne.

  • Creare "delle zone di sicurezza prioritarei dove ci siano dei tassi di criminalità più alti"

  • "Il plafond del libretto sarà raddoppiato perché tutti i Francesi possano finanziare ia locazione sociale"

  • "Regolamenterò gli affitti dove ci sono prezzi manifestamente elevati"

  • Sulle pensioni: "Coloro che hanno iniziato a lavorare presto potranno andare in pensione a 60 anni a tasso intero"

  • "Sarò il presidente della fine dei privilegi perché non posso ammettere che di questi tempo nei quali alcuni si arricchiscono sezza limiti, la povertà si aggravi e 8 milioni di persone vivano sotto la soglia della povertà., tra le quale fin troppi bambini.

L'uguaglianza non è ugualitarismo, ma la giustizia; non è assistenzialismo, ma solidarietà. I francesi non hanno niente da temere dall'uguaglianza, dalla redistribuzione.

  • "La promessa repubblicana è che ogni generazione viva meglio di quella precedente. Questa promessa è stata tradita”.

E' assieme ai giovani che voglio presiedere la Francia. Alla fine del quinquennato, il numero di giovani che escono dal sistema scolastico senza nessuna qualificazione sarà dimezzato”.

  • Copertura "integrale" della Francia con la banda larga “entro dieci anni."

  • Istituzioni

  • Ridurre "del 30 %" i salari del presidente della Repubblica e dei ministri.

  • Introdurre  "il non-cumulo dei mandati per i parlamentari"

  • Relazioni internazionali, esercito

  • Elaborazione di un nuovo trattato franco-tedesco proposto alla cancelliera tedesca "nel gennaio 2013"

"Nel Gennaio 2013, se i Francesi me ne daranno mandato, proporrò alla cancelliera tedesca l'elaborazione di un nuovo tratatto franco-tedesco, mezzo secolo dopo il trattato di de Gaulle e Adenhauer."


Argomenti

Cronologia

Rassegna stampa internazionale

12/08/2012 Juncker sulla Grecia

10-12/09/2012  Grecia, Francia, BCE

13/09/2012 Elezioni in Olanda

15-16/09/2012 Draghi al Bundestag. Grecia, Spagna, PS francese.

17/09/2012 Manifestazione sindacale europea. Draghi. Francesi, tedeschi e Maastricht. Bulgaria, Polonia, e l'Euro.

18/09/2012 Il fiscal compact. Grecia: crollo del costo del lavoro.

24/09/2012 Alta tensione in Grecia.

29/09/2012 I "numeri" di Maastricht.

16/10/2012 Ma l'avete capito il fiscal compact?

18/10/2012 Perché l'Europa si dibatte.

27/10/2012 Oltre al "Grexit", anche il "Brixit"? Gran Bretagna fuori della UE?

05/11/2102 Portogallo: Il partito socialista dice no a 4 miliardi di tagli. Irlanda: i sindacati e il corteo anti-austerità.

14/11/2012 Scioperi e manifestazioni in tutta Europa.

19/11/2012 La presidente Brasiliana Rousseff: "l'austerità è un autogol"

01/12/2012 Il partito antieuropeo avanza nelle suppletive inglesi.

24/01/2013 Salvataggio della Slovenia: il premier non si dimette.

08/02/2013 La depressione degli eurocrati.

14/02/2013 Quarto trimestre negativo per la zona euro.

20/02/2013 Perché la crisi euro non è ancora finita

02/03/2013 Handelsblatt: La CDU accomanda agli italiani di tornare alla lira.

10/05/2016 Dubbi tedeschi sul debito pubblico della Germania

31/07/2016 Intervista di Ray McGovern alla Neues Deutschland

Poeti, scrittori, artisti
e altri visionari

Dati

Testate





Cerca nel sito


Lasciare un commento


 

Zoom: Ctrl+ Ctrl-  + -







Document made with KompoZer



link

I miei Link:

Zoom: Ctrl+ Ctrl-  + -

Mappa del sito - tutte le pagine